Novena di Natale n. 9: Non separatevi dal Natale

Novena di Natale n. 9

Innamorati di Maria

Cari amici,
concludiamo la Novena in preparazione al Santo Natale seguendo le indicazioni che la stessa Regina della Pace ha fornito al Gruppo di Preghiera da Lei guidato attraverso Jelena a Medjugorje: accogliamo i preziosi consigli che ci ha fornito la stessa Madre di Dio!

mini(15/12/84) Messaggio della Regina della Pace al Gruppo di Preghiera di Medjugorje:
“Desidero che nei giorni della novena di Natale si mediti su questi temi:

9° giorno: Non separatevi dal Natale

 

La Madonna dice in un messaggio al gruppo di preghiera a Medjugorje:
“Cari figli! Desidero che siate come un fiore che sboccia a Natale per Gesù, un fiore che non appassirà e che non cesserà di fiorire anche quando il Natale sarà passato. ”
Vuol dire che una volta trovata in Gesù la nostra gioia, il motivo della nostra vita… passato il Natale questo meraviglioso regalo resterà fino all’eternità.
Ma per questo è necessario che il Natale sia “esperienza viva” di Gesù. Allora dobbiamo fare tutti questa “esperienza” della reale presenza di Gesù nei Sacramenti, ma anche nella nostra vita umana di ogni giorno. Una volta scoperto questo, Gesù non si separerà da noi e noi non ci separeremo dal Natale.

Impegno di oggi: Trovare il tempo per andare in Chiesa 15 minuti prima per “adorare Gesù” e sperimentare questa sua reale presenza, liberando la mente dai pensieri facendo silenzio interiore per ascoltare la sua voce nel cuore. (Se non si può fare oggi, lo si può fare negli otto giorni dopo il Natale, purchè si trovi il tempo).

Riflettiamo…

L’ importanza del Natale è racchiusa nella Sacra Famiglia, Giuseppe, Maria e Gesù. Pensiamo a questi due sposi che hanno accettato e poi ricevuto la venuta del Signore in seno alla loro neo-famiglia. Una grande responsabilità li attendeva, ma per ubbidienza e fede hanno accolto amorevolmente il Signore, divenendo così i migliori genitori in assoluto che la storia ricordi.

Ogni famiglia del mondo dovrebbe accogliere Gesù nel proprio seno, cercando in tutti i modi di poter esserne degni. Se Maria e Giuseppe hanno provato grande senso di responsabilità e gioia nel voler accogliere il Redentore così anche noi dovremmo assoggettarci a questo alto senso di accoglienza sincera e devota. L’Amore chiede Amore, Gesù vuole essere considerato ed amato, Egli scende nel mondo quasi in punta di piedi, non con fragore assordante, ma nel pieno silenzio di una notte gelida. Facciamo come il bue e l’asinello, provvediamo allora a riscaldarlo con il nostro amore e la nostra fede, se vogliamo veramente accettarlo per sempre.

 

La storia della Chiesa cristiana è partita dalla Nascita di Nostro Signore, Egli si è proposto nella maniera più dolce e amorevole possibile, ha scelto una Famiglia povera ma già devota e adesso, dal cielo, è il Re di ogni famiglia. Ma lo è veramente? Lo rendiamo tale? Le parole della Madonna sono inequivocabili: Non separatevi dal Natale! Significa accogliere Cristo per tutta la durata della nostra vita e non ricordarci della Sua venuta solamente il 25 Dicembre. Ricordiamoci costantemente cosa ha rappresentato per noi tutti la sua discesa dal Cielo. Il vero motivo per cui ha voluto assumere la natura umana.

 

 

Cercherò di accogliere Gesù sempre, non solamente a Natale.

Farò in modo che il mio cuore sia la sua culla e contemplerò la sua straordinaria bellezza ogni giorno.

Prenderò ad esempio la Sacra Famiglia come modello di vita.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...